Una infinita bellezza | Mostre | La Venaria Reale

Una infinita bellezza

Paesaggio e Ambiente in Italia dalla pittura romantica all’arte contemporanea

Dal 22 giugno al 1° novembre 2021. Citroniera Juvarriana

Il paesaggio nelle opere degli artisti dalla fine del Settecento ad oggi

Oggi il dibattito sulla salvaguardia dell’ambiente, i mutamenti climatici, le emergenze provocate dall’inquinamento e dalle devastazioni inconsulte perpetrate dall’uomo sulla Terra è più che mai all’ordine del giorno a livello internazionale (basti pensare al movimento d’opinione di Greta Thunberg): è importante evidenziare come temi analoghi quali l’amore, la sensibilità per la Natura e l’interesse per il Paesaggio incontaminato siano stati centrali anche per numerosi artisti del passato, dai pittori preromantici di fine Settecento ai maestri contemporanei.

La mostra Una infinita bellezza. Paesaggio e Ambiente in Italia dalla pittura romantica all’arte contemporanea  -ospitata nell’imponente Citroniera Juvarriana della Reggia di Venaria, un tempo ricovero delle piante di agrumi dei Giardini- intende appunto documentare tale attenzione e passione presentando oltre 200 opere tra dipinti, fotografie, video e installazioni.

La rassegna nasce grazie ad un accordo tra il Consorzio delle Residenze Reali Sabaude e la Fondazione Torino Musei, in base al quale circa 100 opere, per lo più pittoriche, della GAM -Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea- di Torino diventano il nucleo centrale di questo evento espositivo dedicato al tema #Green, con la volontà di far conoscere al grande pubblico l’esistenza di un’estetica verde e di una sensibilità ambientalista già nel primo Romanticismo nelle opere di artisti e nel pensiero di filosofi come Immanuel Kant fautori di una natura Sublime o Pittoresca, che incute timore e reverenza oppure gioiosa serenità.

Le opere in mostra oltreché dalla GAM, provengono da importanti musei italiani e collezioni private tra le quali: il Museo Civico d’Arte Antica di Palazzo Madama, i Musei Reali di Torino, la Pinacoteca di Brera e la Galleria d’Arte Moderna di Milano, la Galleria d’Arte Moderna di Genova, i Musei Civici di Brescia, la GNAM di Roma, la Fondazione Musei Civici di Venezia e le Gallerie degli Uffizi.

La mostra si avvale inoltre della collaborazione del Centro Conservazione e Restauro La Venaria Reale.


La mostra, posta sotto l’egida della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Torino, è curata da Virginia Bertone (Conservatore Capo della GAM), Guido Curto (Direttore della Reggia di Venaria e del Consorzio delle Residenze Reali Sabaude) e Riccardo Passoni (Direttore della GAM), affiancati da un comitato scientifico composto da Barbara Cinelli (Università Roma Tre), Piergiorgio Dragone (Università degli Studi di Torino), Flavio Fergonzi (Scuola Normale Superiore di Pisa) e Laura Iamurri (Università Roma Tre). 

Dove
Citroniera Juvarriana della Reggia di Venaria
Quando
da Martedì, 22 Giugno 2021 a Lunedì, 01 Novembre 2021

Condividi

Invia ad un amico
  • Facebook
  • Twitter