La dea Diana | La Venaria Reale

La dea Diana

Alla scoperta delle favole antiche narrate nelle decorazioni della Reggia

Tutte le decorazioni nelle sale più antiche della Reggia sono dedicate alle avventure di Diana, dea della Caccia, e non poteva che essere così essendo questo palazzo nato per ospitare la corte in alcuni momenti dell’anno e soprattutto nei periodi in cui voleva dedicarsi alla caccia nei lussureggianti boschi che si trovano intorno al palazzo.

Diana viene descritta come severa, ma anche generosa, coraggiosa, forte e leale e i duchi che vivevano nella Reggia volevano essere un po’ come lei.
In questo primo episodio vi raccontiamo come le dea sconfigge, con astuzia, una bestia feroce e salva con generosità il dormiglione Bacco. 

Buon ascolto! 

Ascolta "La dea Diana" su Spreaker.


Immaginate di essere proprio nel mezzo della grande Sala di Diana, alzate gli occhi verso l’alto e osservate. Al centro della volta, nel grande rettangolo, una bellissima fanciulla, splendidi cani, un uomo con la barba, cervi in lontananza. Chi sono? Cosa fanno?

Ci aiuta a capire tutto una specie di fumetto, il cartiglio che svolazza sulla scena: “Delle cacce ti dono il sommo impero”.

La fanciulla è la dea Diana, dea della caccia, della natura e della luna, protettrice degli animali, abituata a centrare l’obiettivo con il suo arco infallibile, severa ma anche generosa.
L’uomo è Giove, il capo di tutte le divinità e padre di Diana, che dona a lei il comando sulle cacce, cioè la nomina dea della caccia e da quel momento le avventure hanno inizio… storie di bestie feroci, di corse nei boschi, di amori e di astuzie.

Un simpatico maestro di cerimonie vi accompagnerà alla scoperta di queste favole antiche ispirate al mito e alle decorazioni della Reggia.

Un progetto dei Servizi Educativi, in collaborazione con il Centro Studi e con la Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani Onlus, dedicato ai bambini.


Produzione:
Consorzio delle Residenze Reali SabaudeFondazione Teatro Ragazzi e Giovani Onlus

Progetto:
Servizi Educativi e Centro Studi  - Consorzio delle Residenze Reali Sabaude
Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani Onlus

Ricerche storico-artistiche:
Clara Goria, Centro Studi Consorzio delle Residenze Reali Sabaude

Testo e voci narranti
Pasquale Buonarota e Alessandro Pisci, Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani Onlus

Condividi

Invia ad un amico
  • Facebook
  • Twitter