Pianoforte nella Sala dei Valletti a piedi - foto di Stefano Facchin

Con il Teatro Regio di Torino

La giornata della Corte a suon di musica

La Reggia di Venaria è tornata a risplendere dopo secoli di abbandono: le sue magnifiche architetture ospitano ora mostre e allestimenti permanenti offrendosi finalmente all’ammirazione dei visitatori. Ma come si viveva in una residenza reale? Quali musiche facevano da cornice ai rituali di corte?
Una continua colonna sonora accompagnava i raffinati passatempi regali, dentro e fuori la Reggia e, chissà, forse in più di un’occasione le giornate di festa e le cerimonie si saranno concluse in città, nella mirabile sala del Teatro Regio, per celebrare anche i fasti del belcanto.

La mattina sarà dedicata alla visita dei sontuosi spazi della Reggia, con un percorso incentrato sul racconto della vita della corte e in particolare sulla musica che accompagnava i diversi momenti della giornata. Nella Cappella di sant’Uberto, gioiello barocco realizzato dall’architetto di corte Filippo Juvarra, i ragazzi potranno assistere a una breve presentazione ed esecuzione musicale di composizioni cameristiche di autori attivi in Piemonte tra Sei e Settecento.
Nel pomeriggio, giunte al Teatro Regio, le classi visiteranno le imponenti strutture dell’edificio moderno, scoprendone la funzione di contenitore culturale e sociale in perenne mutamento, distante ormai anni luce dalla regale etichetta dell’antico teatro di corte.

Programma

  • ore 9 - Ritrovo alla Reggia di Venaria Reale e visita guidata
  • ore 11.15 - Conversazione musicale nella Cappella di Sant’Uberto
  • ore 12.30 - Pranzo al sacco alla Reggia di Venaria (se richiesto)
  • ore 13 - Trasferimento al Teatro Regio
  • ore 14 - Visita al Teatro Regio
  • Destinatari: scuole secondarie
  • Ingresso Reggia e Scuderia Juvarriana: 5 euro a studente
  • Visita guidata comprensiva della conversazione musicale nella Cappella di Sant’Uberto (obbligatoria): 90 euro a gruppo (massimo 30 partecipanti) - Durata: 2 ore e mezza
  • Teatro Regio: 6 euro

Prenotazioni: +39 011 8815209

Con il Politecnico di Torino

Il Re e l'Origami
Giochi di carta tra Architettura e Geometria

Il percorso nasce ed è coordinato da un gruppo di architetti e di matematici del Politecnico di Torino (DAD e DISMA), in collaborazione con i Servizi Educativi e il Centro Studi La Venaria Reale e ha il duplice obiettivo di fornire una lettura inedita della Reggia e nello stesso tempo di favorire l’applicazioniedi concetti matematici partendo dall’osservazione della realtà.

Nello spirito del “learn by doing”, la visita diventa l’occasione per toccare con mano le forme geometriche e scoprire la matematica nascosta nelle meravigliose architetture della maestosa residenza, per poi modellarle con tecniche origami.
La visita include una particolare “caccia al tesoro” differenziata per età e pensata per stimolare il riconoscimento di forme geometriche bidimensionali o tridimensionali nell’architettura costruita.
Per gli studenti delle scuola secondaria di secondo grado è previsto un approfondimento sui cilindri e sulle loro possibili intersezioni osservando le volte delle diverse sale.
Infine tutti i partecipanti modellano, attraverso l'origami, la Galleria Grande e le volte di altri ambienti della Reggia.

  • Destinatari: scuole primarie e scuole secondarie
  • Durata: 3 ore 
  • Ingresso: 5 euro a studente
  • Visita tematica e attività:
    Scuola Primaria e prima e seconda media (una guida + un tirocinante del Politecnico) 90 euro
    Scuola Secondaria di secondo grado e terza media (una guida + un tirocinante + un matematico) 150 euro
    (massimo 30 partecipanti)

Con il Centro Conservazione e Restauro La Venaria Reale e Corso di Laurea magistrale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali- Università degli Studi di Torino.

Il Restauro tra arte a scienza. Il caso della Barca Sublime.

Il percorso, composto di visita alla Reggia e al Centro Conservazione e Restauro, intende far comprendere l’approccio interdisciplinare che caratterizza l’attività di restauro e le diverse figure professionali coinvolte: dal restauratore, allo storico dell’arte al diagnosta dei beni culturali.

L’incontro con gli esperti nelle sale della Reggia davanti alla Barca Sublime sarà l’occasione per raccontare che ciascun manufatto è portatore di una sua specifica “storia”.

In questo percorso gli insegnanti possono scegliere tra due diversi filoni di approfondimento:

  • Conservazione e restauro
  • Le indagini diagnostiche per i Beni Culturali

 Ogni giovedì

  • Destinatari: scuole secondarie
  • Durata: 2 ore e mezza
  • Ingresso alla Reggia e al Centro Conservazione e Restauro: 10 euro a studente
  • Visita tematica: 90 euro a classe (massimo 30 partecipanti)