Incroci e incanti | La Venaria Reale

Incroci e incanti

 

Incroci e incanti

Ci hai fatto caso anche tu? La nostra vita è segnata da incroci. Siamo quelli che siamo non solo per via delle nostre origini ma anche grazie alle persone, ai libri, alla musica, al teatro, ai film, alle opere d’arte che abbiamo incrociato, se per caso o per destino non è dato sapere. Alla Reggia di Venaria gli incroci possibili sono davvero tanti, e non sono solo quelli – magnifici – in cui ci s’imbatte per il solo fatto di mettervi piede, restandone inevitabilmente incantati.

Le splendide geometrie del Potager Royal. Quindi le sei lastre di granito “nero Africa” dell’installazione di Giovanni Anselmo al centro del Gran Parterre Juvarriano, intitolata “Dove le stelle si avvicinano di una spanna in più”, e su cui i visitatori sono invitati a salire per osservare il cielo stellato sopra la Reggia più da vicino. Poi il Potager Royal, cuore del parco basso dei Giardini della Reggia e maggiore potager d’Italia con i suoi dieci ettari di orti e frutteti tra siepi ornamentali e giochi d’acqua. Il raccolto viene utilizzato per la ristorazione all’interno della Reggia. Infine, sedute e tavoli di legno nella parte dei Giardini dedicata al relax dei visitatori.

 

Le geometrie del Potager Royal

L’installazione di Giovanni Anselmo

Potager Royal

 Sedute e tavoli di legno nei Giardini

 

Testi: Giuseppe Culicchia
Fotografie: Michele D’Ottavio

Condividi

Invia ad un amico
  • Facebook
  • Twitter