Collezione | La Venaria Reale

Collezione

Scopri le origini della collezione

Le origini della collezione

La collezione della Reggia di Venaria si è costituita grazie ai prestiti e alle donazioni concessi, con generosa e solidale disponibilità, delle altre residenze sabaude, da musei e istituzioni culturali, enti bancari e collezionisti privati. E' composta da oltre cinquecento opere, alcuni veri capolavori, tra dipinti, sculture, arazzi, mobili, lampadari, tappeti, bandiere, argenti, tabacchiere, orologi e strumenti musicali. Molte delle opere sono state appositamente restaurate dal Consorzio di Valorizzazione Culturale La Venaria Reale, presso il Centro Conservazione e Restauro La Venaria Reale.

Consulta la collezione

Matteo Calderoni ed Egidio Gioel - XVIII Secolo
Manifattura tedesca, francese, inglese e svizzera - XVIII Secolo
Scultore attivo alla Corte sabauda - XVI Secolo
Simone Martinez - XVIII Secolo
Giuseppe Maria Bonzanigo - XVIII Secolo
Carlo Balbino e Pietro Borrani - XIX Secolo
Giovanni Battista Bagnasacco e Giovanni Comandù - XVIII Secolo
Intagliatore piemontese - XVIII Secolo
Pietro Piffetti - XVIII Secolo
Luigi Prinotto su disegno di Pietro Domenico Olivero - XVIII Secolo
Manifattura di Bruxelles - XVII Secolo
Jan Miel - XVII Secolo
Maestro delle Residenze sabaude (Giovanni Battista Abret?) - XVII Secolo

Pagine